Ciao mi chiamo Stefano Arcari, ho 33 anni e faccio il fotografo di professione.
Motorsport addicted, lo ammetto.
La mia biografia potrebbe finire qui ma voglio raccontarvi brevemente il percorso che mi ha portato qui.


Nasco nel 1983 a Milano e la mia esperienza scolastica procede placida e serena.
Mi appassionano le scienze e le leggi fisiche che ci circondano per cui mi diplomo al liceo scientifico.
Appagata la mia sete di conoscenza sento la necessità di arricchire un altro aspetto fondamentale, la comunicazione.
In effetti qualche avvisaglia di questa  mia inversione a U dalle materie scientifiche a quelle umanistiche avrei dovuto percepirla nel momento in cui alla maturità portai un percorso dedicato alla comunicazione televisiva e alla sua influenza sulle masse, spiazzando le mie professoresse dell'epoca, ma tant'è.

Torniamo a noi.
Il mondo del lavoro mi portò molto presto nel campo delle automobili e più precisamente nel reparto commerciale.
Questo lavoro, che mi impegnò per quasi 10 anni, mi permise di relazionarmi con migliaia e migliaia di persone, arricchendomi enormemente.
Ma alla soglia dei 30 anni, la parte di me che si nutriva di immagini fin da bambino, diventò troppo grande e presi la decisione di lasciare il mio bel lavoro sicuro ed economicamente appagante per inseguire il sogno romantico che sto vivendo tutt'ora, quello di vivere di fotografia.
Per me non è un hobby, un passatempo o un secondo lavoro, è semplicemente la mia vita.
Sono ambizioso, tenace e il critico più feroce di me stesso.

"Punta alle stelle che mal che vada se arrivi corto atterri sulla Luna"

e

"Or maybe, you're just making excuses"

detto qui sotto da un certo MJ sono i miei mantra.

io selfie monza.jpg